L’idea


Sfilare in passerella, sentire i click delle macchine fotografiche ed essere sommerse da una pioggia di flash è il sogno di tante giovani.

Renate Weidner e Ralph Büsing, entrambi portatori di handicap e attivi da più di vent’anni nel lavoro con i disabili, si trovavano in gelateria e stavano discutendo proprio di questo genere di sogni, quando, senza immaginare il successo che avrebbero avuto, hanno deciso di organizzare il primo concorso di bellezza per modelle in sedia a rotelle.

Da questa idea è nata una manifestazione che ha consentito per la prima volta a molte giovani portatrici di handicap di appropriarsi del loro ruolo di donna. Alcune si erano rassegnate alla condizione di disabili, e il fatto di prendersi cura del proprio corpo e del proprio aspetto, al di là delle terapie mediche, ha permesso loro di vivere un’esperienza nuova.

L’ambiente, il pubblico e i media reagiscono con una franchezza e un entusiasmo senza precedenti, a testimonianza del fatto che beauties in motion offre un contributo speciale al processo di avvicinamento tra persone disabili e normodotate.

Renate Weidner

  • Direttrice del Dipartimento disabilità del Centro di comunicazione socioculturale Pavillon
  • Coordinatrice della pièce "...und schön bin ich doch" (…sì, sono bello) (ca. 80 spettacoli in tutta la Germania)
  • Corresponsabile della pianificazione e della realizzazione di “Spiriti of Crips”, il primo festival europeo di cultura e handicap in Germania
  • Socio fondatore e prima portavoce della rete per donne disabili della Bassa Sassonia
  • Coideatrice e organizzatrice della rivista PARTIZIP
  • Corresponsabile della pianificazione e della realizzazione di „beauties in motion“, il concorso di bellezza per persone in sedia a rotelle
  • Premiata dalla Regione di Hannover per la sua lunga attività onorifica
  • Donna del mese (10/2006) della rivista tedesca „Brigitte“

Ralph Büsing

  • Autore e interprete del monologo "...und schön bin ich doch" (…sì, sono bello)
  • Corresponsabile della pianificazione e della realizzazione di “Spiriti of Crips”, il primo festival europeo di cultura e handicap in Germania
  • Ideatore e moderatore del programma televisivo „handycap TV“ trasmesso dal canale h1
  • Coideatore e caporedattore della rivista PARTIZIP
  • Responsabile della pianificazione e dell’organizzazione di seminari e corsi di perfezionamento
  • Ideatore di „beauties in motion“, il concorso di bellezza per persone in sedia a rotelle
  • Redattore presso Kobinet Nachrichten
  • Premiato dalla Regione di Hannover per la sua lunga attività onorifica
  • Premio alla cultura della città di Hannover, 2005